Il Caseificio

Caseificio dal 1936

fra i fontanili della Valle dell’Oglio

Immerso nel verde territorio della Pianura Padana sorge il Caseificio di Torre Pallavicina, nella Valle dell’Oglio all’incrocio fra le provincie di Bergamo, Cremona e Brescia.
L’acqua sorgiva dei fontanili tipici della Valle dell’Oglio e la fertile pianura di origine alluvionale ci hanno consegnato un territorio in grado di garantire foraggi di qualità per i nostri animali.
Noi ci mettiamo l’impegno costante e la passione nel lavoro che, unita all’arte casearia, consente di trasformare il latte fresco raccolto ogni giorno dai nostri allevatori nel Grana Padano Dop matricola BG 506 del Caseificio di Torre Pallavicina.

Una storia

di passioni e soddisfazioni

La cooperativa nasce il 7 giugno 1936 con lo scopo di tutelare gli interessi economici e morali dei soci, che mettevano a disposizione il proprio latte per venderlo o lavorarlo e cedere i prodotti ottenuti. Nel 1964 inizia la costruzione dell’attuale sede e dei relativi locali adibiti alla lavorazione del latte. All’inizio la cooperativa si specializza nella produzione di provolone; successivamente avvio alla produzione di Grana Padano DOP e nel 1977 si edifica il primo magazzino per la sua stagionatura con una capacità di circa 7.000 forme.

Nel 2004, si costruisce un nuovo magazzino con una capacità di 50.000 forme.

Nel 2017 un corposo piano di investimenti realizza un sostanziale rinnovamento della struttura dotando il caseificio di moderne e funzionali unità produttive.

Il Caseificio oggi

tecnologia e tradizione

La lavorazione viene fatta ancora oggi in modo artigianale, secondo l’antica tradizione casearia del Grana Padano DOP e sotto la sorveglianza del Consorzio di tutela, in ambienti moderni e funzionali, in grado si assicurare elevati standard in termini di qualità e sicurezza alimentare. Tutte le fasi della filiera sono diligentemente sorvegliate attraverso il controllo qualità del Caseificio.

Un innovativo Regolamento di Conferimento Latte, volontariamente rispettato dai soci, consente di preservare la biodiversità dei batteri lattici naturalmente presenti nel latte conferito, ed assicura al Grana Padano BG 506 di maturare durante la stagionatura, esaltandone le caratteristiche organolettiche.

Nel 2019 il Caseificio Torre Pallavicina è stato il primo produttore di Grana Padano DOP ad ottenere, da parte di CSQA, la certificazione di Benessere animale in allevamento in tutte le sue stalle.

Alcuni numeri del 2018

56.561

forme di Grana Padano DOP prodotte

472.695

quintali di latte raccolto

20

stalle di soci